FANDOM


Ci serve il tuo aiuto!
Questo articolo è una bozza. Puoi aiutare la wiki aggiungendo informazioni.
Stub
Ray Dark

RayDark

MisterD

Kuroiwa Ryuusei

Informazioni
Nome giapponese: 影山零治 (黒岩流星 all'inizio della serie Galaxy)
Nome romanizzato: Kageyama Reiji
Soprannome: Mister D, Grandfather
Sesso: Maschio Maschio
Squadra: Inazuma Eleven
Faram Medius
Squadra allenata: Royal Academy
Zeus
Absolute Royal Academy
Team D
Orfeo
Inazuma Japan (GO)
Earth Eleven
Faram Medius
Ruolo/Posizione: Attaccante Attaccante (Androide)
Numero maglia: 96 Faram Medius
Doppiatore originale: Sasaki Seiji
Doppiatore italiano: Pasquale Anselmo
Prima apparizione: Inazuma Eleven
Episodio 1

Ray Dark (影山零治 Kageyama Reiji), soprannominato Comandante è l'antagonista principale della prima serie, come allenatore della Royal Academy e della Zeus. Nella seconda serie è l'allenatore dell'Absolute Royal Academy, mentre nella terza con lo pseudonimo di Mister D (Mister K, ミスターK, Misutā K) è il coach della Orfeo e del Team D. Creduto morto per lungo tempo riapparirà con il nome di Avo (グランドファーザー, lett. Nonno) solo alla fine del videogioco Chrono Stone per poi farsi chiamare Astero Black (Kuriowa Ryuusei, 黒岩流星), allenatore della Inazuma Japan nella serie Galaxy, divenuta in seguito la Earth Eleven ed infine allenatore della Falam Medius e giocatore di quest'ultima (tramite un robot replicante) con la maglia N°96. È il figlio di Tom Dark, un calciatore soppiantato da David Evans ed è inoltre lo zio di Lucian Dark.

Aspetto

Il signor Dark è molto alto e magro e con il naso aquilino. Nella prima e seconda stagione ha lunghi capelli marroni, raccolti in una coda bassa. Invece nella terza stagione ha lunghi capelli biondo platino, raccolti in una coda alta, con ciocche libere. Porta sempre un paio di piccoli occhiali neri, che non mostrano i suoi occhi. Nella prima e seconda serie indossa una maglia e pantaloni viola, con al centro una cerniera bianca, molto simile alla divisa di Hillman. Nella terza stagione invece indossa un completo elegante bianco, una camicia rossa ed una cravatta nera praticamente come Gyan Cinquedea. In Chrono Stone ritorna con il suo vestito originario mentre nella serie Galaxy ha i capelli bianchi con una coda di cavallo e la barba anch'essa bianca, porta gli occhiali da sole viola scuro ed ha una vistosa cicatrice sull'occhio sinistro. Veste sempre un elegantissimo abito azzurro chiaro, camicia bianca e cravatta nera.

Personalità

Il signor Dark è il principale antagonista, presente nelle prime tre stagioni. È un uomo meschino, arrogante e crudele. Odia il calcio e chi lo pratica. Ha sempre avuto una forte influenza su tutti i giocatori che controllava, al punto che veniva chiamato "comandante". Nonostante il suo odio per il calcio è un ottimo allenatore che conosce molto bene questo gioco e riesce a ottenere il meglio dai suoi giocatori. La squadra allenata da lui, la Royal Academy, è molto forte, tanto da non aver subito mai una sconfitta in 40 anni. Ad ogni sua vittoria, impone alla squadra avversaria di distruggere la propria sede. Ha una forte influenza su Jude, il suo miglior giocatore, nonchè il suo "capolavoro". Nella serie Galaxy, sebbene conservi ancora diversi tratti oscuri della sua personalità sembra tuttavia essere più attento ai suoi allievi e all'impatto del calcio sulle loro vite.

Iniziò ad odiare il calcio quando era bambino, quando suo padre Tom non venne scelto per la nazionale giapponese in favore dei membri della squadra di David Evans. Da quel momento egli entrò in crisi, cominciò una vita dissoluta e non giocò più. Il figlio, che amava ardentemente lo stile di gioco del padre, non ebbe più occasione di vederlo. Pertanto riserbò rancore per lui e per suo nipote Mark Evans e si prefisse di dominare il calcio. Quando dopo tanti anni vide Paolo Bianchi imitare lo stile di gioco di Tom l'oscurità dentro il suo cuore si dissipò; in tutto questo tempo aveva odiato il calcio solo perché in esso non vedeva più lo stile del padre, ma ora che gli era ritornato sotto gli occhi Dark capì che in realtà lo amava e non avrebbe più commesso misfatti. Ringraziando Paolo per questo miracolo, per la prima volta Dark sorrise.

Storia

Earth Eleven Anime HQ

Con la Earth Eleven

IG-14-034

Nei panni di Astero Black nel TCG

Antefatto

Suo padre, Tom Dark, non venne scelto per la nazionale giapponese in favore dei membri della squadra di David Evans. Da quel momento Tom entrò in crisi, cominciò una vita dissoluta e non giocò più a calcio. Il figlio, che amava ardentemente lo stile di gioco del padre, non ebbe più occasione di gustarlo. Prima entrò nella Raimon allenata dallo stesso David, ma se ne andò perché aveva un metodo di gioco basato più sulla vittoria che non sull'appoggio della squadra. Dopodiché con l'aiuto di Zoolan Rice (anch'egli avversario di Evans) passò alla Royal Academy, ne divenne l'allenatore e la portò al successo per quarant'anni filati utilizzando metodi poco limpidi come sabotaggi e sotterfugi. Rimasto famoso per gli attentati al bus della Inazuma Eleven come per la rissa con la Cherry Blossom Jr High allenata da Percival Travis, divenne anche vicesegretario della federazione calcistica.

Prima Serie

Appare per la prima volta come l'allenatore della Royal Academy, dove smantella la squadra di calcio di una scuola sconfitta dalla sua squadra dicendo che "i perdenti non meritano nulla". Successivamente osserva interessato l'amichevole fra la sua squadra e la Raimon, voluta per osservare le capacità di Axel Blaze, appena trasferitosi in quella scuola, rimanendo particolarmente colpito sia dalla sua performance sia da Mark con la sua Mano di Luce. Quando la Raimon si iscrive al Football Frontier cerca di impedire la loro vittoria con ogni mezzo a sua disposizione. Può contare su una rete di validi sottoposti, come ad esempio lo stesso allenatore della Raimon Frank Wintersea che sabota i freni dell'autobus che avrebbe dovuto condurre i giocatori alla partita oppure la spia inviata nella Raimon Bobby Shearer che però deciderà di ribellarsi.

Successivamente supervisiona insieme a Jude e Thomas l'allenamento olografico della Brainwashing, dicendosi colpito dalla loro abilità contro la Raimon olografica, definendoli solo degli insetti da schiacciare. Osserva quindi dal suo ufficio tramite collegamento video la successiva partita fra le due squadre, arrivando poi nel secondo tempo e con la Brainwashing in vantaggio di 1 goal a ordinare a Thomas di finire Mark e gli altri usando le maniere forti. Quando però i giocatori si rifiutano di obbedire e subiscono anche 2 gol di fila, abbandona Thomas dicendogli che non sa che farsene di lui.

Nell'episodio 10, irritato che la Raimon sia arrivata in finale, ordina a Wintersea di fermare la squadra con ogni mezzo necessario, spingendolo così a sabotare l'autobus della Raimon. Quando però Jude va a rendergliene conto si difende dicendo semplicemente di non aver detto a Wintersea di sabotare, insistendo poi che la vittoria va raggiunta ancora prima di scendere in campo e con ogni mezzo possibile. La sera successiva, viene fermato sulla sua macchina da Wintersea, disperato dopo esser stato licenziato per aver eseguito i suoi ordini, ma Dark lo scarica dicendogli che ha fatto tutto da solo.

Nell'episodio successivo sovrintende i preparativi della Royal alla finale tramite un suo sottoposto e, saputo da lui che la Raimon ha contattato Seymour per far loro da allenatore, raggiunge con la macchina il cuoco al momento della chiusura del ristorante, comunicandogli con fare minaccioso che la Royal è invincibile. In seguito ha un colloquio con Jude, in preda a un conflitto di coscienza per quanto appreso da Bobby, nel quale gli racconta di come lo abbia individuato fin dall'orfanotrofio segnalandolo al suo collega Sharp per l'adozione e in seguito ne abbia fatto suo pupillo. E quando Jude dice che vuole giocare solo a calcio, gli dice che nessuno glielo ha mai proibito né imposto e ritiene che lo sport sia una buona scuola di vita per il futuro di Jude. Vedendo che però il ragazzo conserva ancora il giornalino ricordo del suo defunto padre fa per toglierglielo ma di fronte all'ostinazione di Jude nel difenderlo chiude il colloquio col ragazzo ricordandogli che ora è Jude Sharp e dovrebbe chiudere col passato.

Prima della partita Raimon-Royal Dark cerca di far cadere addosso agli avversari delle travi di ferro per schiacciarli, ma Jude Sharp riesce ad impedirlo. Il match viene vinto dalla squadra di Mark Evans ed i giocatori della Royal decidono di cacciare Dark per i suoi metodi loschi. Il detective Smith lo arresta per l'attentato ai membri della Raimon, tuttavia viene rilasciato per insufficienza di prove.

Successivamente diventa allenatore della Zeus che riesce a reiserire nella fase nazionale del torneo grazie alla sua carica di vicesegretario dell'Associazione Calcistica Giovanile. Inventa il Nettare degli Dei che aumenta le prestazioni dei giocatori che lo bevono (come il doping) e la sua nuova squadra battendo al primo turno la Royal Academy scala le classifiche arrivando in finale, dove però viene sconfitta dalla Raimon. Dark viene finalmemte arrestato dal Detective Smith.

Seconda Serie

Poco dopo l'ultima partita fra la Raimon e la Gemini Storm, durante un trasferimento in un furgone corazzato, Dark viene fatto evadere da un pallone nero della Alius Academy. Divenuto poi allenatore della Absolute Royal Academy, si serve della Pietra di Alius per aumentare le prestazioni dei propri giocatori. Si allea con Caleb Stonewall inviandolo a cercare membri per la nuova squadra. Caleb in ospedale trova King e Samford e, provocandoli, li convince a entrare nella squadra. Ray Dark fa Caleb capitano ma, dopo la sconfitta contro la Raimon, lo abbandona dandogli la colpa di aver trovato giocatori troppo scarsi. Quando poi arriva la polizia, ha un confronto diretto con Jude, dove gli dice che sarà soddisfatto solo dopo aver creato la squadra più forte in assoluto e che di tutti quelli che ha addestrato, considera il ragazzo il suo capolavoro assoluto. Alla fine, Jude viene portato via di forza sull'elicottero di Smith e Dark e si fa esplodere all'interno del sottomarino in cui si trovava l'Absolute.

Terza Serie

Evidentemente scampato all'esplosione del sottomarino, torna di nuovo al servizio di Zoolan Rice, che gli consentì di diventare l'allenatore della Orfeo (la nazionale italiana) con il nome di Mister D. Malvisto dai suoi giocatori, cerca di sostituirli con alcuni a lui più fedeli: il Team D. Organizza una partita fra le due squadre ma è la Orfeo a prevalere, aiutata da Mark, Jude, Caleb e David Samford. Tuttavia riesce in questo modo ad ostacolare la Inazuma causando la sconfitta contro l'Argentina.

Il giorno prima della partita fra la Orfeo e la Inazuma decise di insegnare una tattica di squadra, la Barricata Impenetrabile, ai suoi giocatori. All'inizio però i giocatori non sembrano rispondere al suo allenamento e decide di sospendere gli sforzi. Viene poi visto sorridere alla vista di foto dello stadio.

Durante l'inizio della partita osserva impassibile la nazionale italiana, decisa a non sottostare ai suoi ordini, lanciarsi confusamente all'attacco ignorando Paolo. Il ragazzo però riesce a farsi ubbidire alla fine e, con un gol di svantaggio, persuade i compagni a provare la tattica. Dark rimane sorpreso nel vedere i giocatori usarla e al secondo tentativo vede quasi suo padre al posto di Paolo.

Capendo che per completare la tattica Paolo sta usando lo stile di gioco del padre, Dark urla ai giocatori di smetterla, abbandonando la sua calma, ma Paolo insiste e, alla fine, replicando la mossa del padre, riesce a completare la Barricata Impenetrabile e a far segnare il gol del pareggio.

Da questo episodio, Dark abbandona il suo lato oscuro per opera di Paolo Bianchi e si scopre tenero verso sua nipote Lacey mandandole dei regali e pagando l'operazione che le avrebbe ridato la vista. Arrestato, viene fatto uccidere dal suo ex capo Zoolan Rice.

Inazuma Eleven GO Chrono Stone

Solo nel gioco, appare alla fine della partita contro i Figli della Notte in quanto teletrasporta presso di sé Desmodus Drakul e Wolfram Vulpeen dicendo loro che sta cercando persone per un progetto (sta reclutando per la Earth Eleven, ma non spiega approfonditamente). Siccome vede che i due non sono pronti, li rimanda indietro facendosi chiamare "l'Avo" e generando delle amichevoli.

Inazuma Eleven GO Galaxy

Riappare con il nome di Astero Black, asserendo di essere sopravvissuto all'incidente che lo aveva trascinato in fin di vita grazie ad un farmaco non legale. Viene scelto da Axel Blaze come allenatore per la Inazuma Japan ed effettua la scelta dei giocatori in maniera paradossale: ad eccezione di Arion, Riccardo e Victor tutti gli altri non hanno mai calciato un pallone prima di quel momento. Difatti nella partita inaugurale contro la Royal Academy viene duramente criticato dai tifosi vista la sconfitta subita per 10-1. Tuttavia gode del favore di Mark, Jude ed Axel a causa della sua capacità di vedere nelle persone i Totem (o Soul), indotta dal farmaco assunto in precedenza. Durante le partite del Gran Celesta Galaxy si dimostra riflessivo e taciturno, come quando allenava la Orfeo, rimproverando più volte Riccardo perché gli chiede istruzioni e cercando di rendere autonomi i giocatori. In seguito, prima della partita contro la Flotta Ixar, si scoprirà che il suo obiettivo è diventare il signore del calcio, tuttavia mette mai in atto alcun comportamento per avvalorare ciò che dice. Durante Galaxy infatti nonostante possegga ancora un lato oscuro esso non pare prendere il sopravvento. Alla fine scompare nel raggio traente di un'astronave aliena.

Familiari

Tecniche

Anime (Galaxy, androide)

Giochi

Inazuma eleven GO Galaxy

Curiosità

  • È finora il personaggio che ha allenato più squadre.
  • Durante il primo episodio della serie GO Galaxy, Jude Sharp si riferisce ad Astero Black così: "Il mio mentore, Ray Dark".
  • Nell'episodio 14, prendendo accordi per la partita con la Resistence Japan, Caleb dallo stupore chiama Astero come "signor Dark" salvo poi correggersi subito.
  • Secondo Axel, la decisione di proibire l'uso degli Spiriti Guerrieri nel Football Frontier International Vision 2 è stata una idea sua.
  • Il suo nome sembra essere una combinazione di riferimenti alla luce e all'ombra. Ray, infatti, in inglese significa "raggio", mentre Dark significa "buio, scuro". Allo stesso modo si compone il nome del nipote, Lucian Dark.
  • Il cognome Kageyama è formato da due ideogrammi che indicano rispettivamente la "montagna" (yama, 山)e l' "ombra" (kage, 影).

Navigazione

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale